La collana prende nome dalla complessa nozione greca di Kairos e dalla sua originale polisemia e nella sua relazione con la nozione di Metis. Studiata da Marcel Détienne e Vernant (1974) Metis, viene considerata a livello di categoria mentale, la metis si caratterizza - se non principalmente – da un senso molto acuto del kairos. Il kairos parola greca significa in Omero, il bersaglio, il punto critico ma anche il momento opportuno quindi con una duplice valenza e con un uso contemporaneo spaziale e temporale. Il termine viene a significare l'occasione, e, in greco moderno, il tempo. Quando in Grecia nel V secolo aC, nascono le scienze umane - la medicina, la politica, la retorica - che cercano di sviluppare un’arte della predizione e della prognosi la nozione di kairos assume una importanza cruciale. La collana presenta una serie di volumi attenti allo studio scientifico di aspetti specifici della cultura greca in relazione con le altre culture antiche e privilegia il dialogo in una prospettiva antropologica. Un'antropologia storica del mondo greco antico, mettendo in relazione le discipline come filologia, storia, archeologia, epigrafia, diritto greco con i contributi delle varie scienze umane: arte, antropologia, la sociologia, il diritto, la linguistica, la psicologia, la psicoanalisi La collana accoglie contributi redatti in italiano, francese, inglese, spagnolo e tedesco, sui temi specifici che riguardano il mondo greco e che attraversano le discipline di Storia, Epigrafia, Archeologia, Arte diritto, retorica, musica , storia del paesaggio e Antropologia del mondo greco

The book series is named the Greek notion of Kairos and its original polysemy and its relation to the notion of Metis. Studied by Marcel Détienne and Vernant (1974), Metis is considered to be a mental category, the metis is characterized by a very acute sense of kairos. The Greek word kairos means in Homer, the critical point, but also the opportune moment, so with a dual value and with a contemporary spatial and temporal use. The term means the occasion, and, in modern Greek, the time. When in Greece in the fifth century BC, human sciences - medicine, politics, rhetoric - are born that seek to develop an art of prediction and prognosis, the notion of kairos assumes a crucial importance. The necklace presents a series of volumes attentive to the scientific study of specific aspects of Greek culture in relation to other ancient cultures and privileges dialogue in an anthropological perspective. A historical anthropology of the ancient Greek world, linking disciplines such as philology, history, archeology, epigraphy, Greek law with the contributions of various human sciences: art, anthropology, sociology, law, linguistics, psychology, psychoanalysis The collection includes contributions written in Italian, French, English, Spanish and German on specific topics related to the Greek world and which go through the disciplines of History, Epigraphy, Archeology, Right Art, Rhetoric, Music, Landscape History and Anthropology of the World Greek

 Responsabile Collana: Prof.ssa Elisabetta Villari

 Comitato scientifico: 

  • Prof. François de Polignac (EPHE – ANHIMA )
  • Prof. Alexandros Mazarakis Ainian (UNIV. Volos)
  • Prof.ssa Cecilia d’Ercole (EHESS-Paris)
  • Prof. Maurizio Bettini (Università degli Studi di Siena )
  • Prof. Ezio Pellizer ( Università degli Studi di Trieste)
  • Prof. Umberto Bultrighini ( Università degli Studi di Chieti )

I libri della collana