Carteggio con Daniele Florio

Carteggio con Daniele Florio 
 
Carteggio con Daniele Florio     

di Pietro Metastasio     
a cura di Renzo Rabboni e Matteo Venier, con la collaborazione di Paola Siano     
maggio 2023     
collana I carteggi di Metastasio. Testi e studi     
serie RICERCA     
area tematica Umanistica     
272 pagine     
ISBN 978-88-3618-223-7 | € 20,00     
e-ISBN (pdf) 978-88-3618-216-9 | open access     

Per acquistare il libro     
Per accedere all'e-book (pdf)  

Il libro

Il volume pubblica, in una nuova veste critica e commentata, le lettere di Metastasio al conte udinese Daniele Florio, che fu letterato prolifico e devoto alla Casa degli Asburgo-Lorena, alla quale dedicò anche un ‘Canzoniere austriaco’, rimasto inedito e conservato, insieme alle Carte di famiglia, presso l’Archivio di Stato di Udine. Il Florio strinse col poeta cesareo una duratura relazione, fatta di reciproca stima umana e letteraria, attestata dal loro carteggio, entro il quale l’udinese sollecita il giudizio del più celebrato ‘collega’ sulla propria produzione, di cui poi si vale come garante presso gli autorevoli della Corte e i membri stessi della famiglia imperiale. Le lettere di Metastasio sono arricchite dalle reciproche di Florio, ritrovate nell’Archivio di famiglia, e sono inquadrate (coi saggi di Renzo Rabboni e Matteo Venier) nel contesto della fortuna degli Italiani alla Corte di Vienna nel Settecento, nella quale ebbe un ruolo centrale Johann Joseph von Kevenhüller, nella sua qualità di Maggiordomo maggiore.     

The volume publishes a new critical and commented edition of Metastasio's letters to the Udine count Daniele Florio, who was a prolific literary man, devoted to the House of Asburgo-Lorena, to which he also dedicated an 'Austrian Canzoniere', which has remained unpublished, together with the family papers, in the State Archives of Udine. Florio formed a lasting relationship with the poet Caesarean, made up of mutual human and literary esteem, attested by their correspondence, in which the Udinese solicits the judgment of the most celebrated 'colleague'; and of which he then acts as guarantor with the authoritative of the Court and with the members themselves of the imperial family. Metastasio's letters are enriched by the reciprocals of Florio, found in the family archives and placed (by the essays by Renzo Rabboni and Matteo Venier) in the context of the fortune of the Italians at the Court of Vienna in the eighteenth century; in which Johann Joseph von Kevenhüller played a central role, in his capacity as major court steward.

Scritto da

Renzo Rabboni è stato professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università di Udine. Si occupa di letteratura volgare dei primi secoli, letteratura religiosa, teatro e traduzioni del Settecento, letteratura comparata. Ha pubblicato nel 2020 un volume di studi su Cornelio Bentivoglio d’Aragona e il teatro a Ferrara tra Sei e Settecento.     

Matteo Venier è ricercatore presso il Dipartimento di studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Università di Udine. I suoi contributi vertono soprattutto sulla ricezione dei testi classici nella cultura umanistica e rinascimentale.     

Paola Siano è dottoressa di ricerca in Studi linguistici e letterari presso l’Università di Udine. Insegna italiano e storia nelle scuole superiori. Ha pubblicato Il carteggio Michele Barbi – Ernesto Giacomo Parodi (1895-1922) (2021).

Ultimo aggiornamento 13 Febbraio 2024