Problemi di meccanica
applicata alla nave

Problemi di meccanica applicata alla nave

di Enrico Ravina e Giulia Scarafile
giugno 2018
collana: Fuori collana
serie: DIDATTICA
area tematica: Tecnologica
ISBN: 978-88-94943-11-5 (versione a stampa)
ISBN: 978-88-94943-12-2 (versione e-book)
360 pagine
25,00 (versione a stampa)
15,00 (versione e-book)

Per acquistare la versione a stampa
Per acquistare l'e-book (pdf)

IL LIBRO

A partire dall’attuale offerta formativa in Meccanica applicata nei Corsi di Studi in Ingegneria Navale a Genova il volume vuole contribuire a correlare metodologie didattiche di base con problematiche concrete di meccanica inerenti i sistemi e la componentistica a bordo di navi. Appare infatti necessario colmare il divario presente fra un unico modulo didattico inserito al primo livello di laurea con le tematiche operative e molto differenziate che l’ingegnere navale trova di fronte a sé nel curriculum di studi e nel corso della propria successiva esperienza lavorativa. Il taglio dato all’opera è applicativo: a partire da richiami di tematiche generali proprie del bagaglio di base dell’allievo si affrontano, anche attraverso lo studio di casi, alcuni problemi caratterizzanti della Meccanica applicata correlati ai sistemi di bordo, con particolare attenzione alle procedure di corretta e ottimizzata selezione di componenti. Particolarità del volume è quella di essere redatto da un docente e da un allievo, nel tentativo di coniugare al meglio l’offerta didattica con la percezione e le aspettative dello studente sulle tematiche affrontate.

Starting from the current training offer in mechanics of machinery in the courses in Marine Engineering in Genoa, the book aims to contribute to the correlation of basic teaching methods with concrete problems of mechanics inherent to the systems and components on ships. In fact, it seems to be necessary to fill the gap between a single teaching module inserted at the first degree level with the operational and very differentiated topics that the naval architecture and marine engineer finds in front of him in the curriculum of studies and during his subsequent work experience. The approach followed in the book is applicative: starting from the recalls of general topics typical of the student’s basic baggage, some problems characterizing the Mechanics of Machinery related to the on-board systems are addressed, also through the study of cases, with particular attention to the procedures for the correct and optimized selection of components. The particularity of the book is that of being written by a teacher and a student, in an attempt to combine at best the teaching offer with the student’s perception and expectations on the issues addressed.

GLI AUTORI

Enrico Ravina ha conseguito la laurea in Ingegneria Meccanica presso la Facoltà d’Ingegneria dell’Università degli Studi di Genova nel 1974. E’ professore ordinario di Meccanica applicata alle macchine presso la Scuola Politecnica dell’Ateneo genovese e docente di Meccanica applicata alle macchine, di Automazione a fluido e di Fondamenti di progetto industriale presso la stessa Scuola. La sua attività scientifica si è sviluppata su un arco temporale di 43 anni e prosegue tuttora, spaziando su differenti tematiche teorico-sperimentali della Meccanica applicata. La produzione scientifica è testimoniata da 300 pubblicazioni fra contributi su riviste, su volumi, in monografie, in atti di convegni e altro. Il suo contributo all’opera ha riguardato prevalentemente l’impostazione metodologica e lo sviluppo delle trattazioni.

Giulia Scarafile ha conseguito il Diploma in “Perito in Costruzioni Navali” presso l’Istituto Tecnico per Trasporti e Logistica “Nautico San Giorgio” di Genova nel 2014, con il punteggio di 100/100. Attualmente iscritta al terzo anno del Corso di laurea in Ingegneria Navale presso la Scuola Politecnica dell’Università di Genova. Ha buona conoscenza applicativa di codici 2D e 3D di progettazione assistita da calcolatore. Ha conoscenze specifiche di terminologia navale e di applicazioni dei regolamenti tecnici dei principali Registri di Classifica, con particolare riferimento ai fondamenti della progettazione navale. Il suo contributo all’opera ha riguardato prevalentemente la predisposizione di formule e immagini e il riesame delle procedure presentate.