Questa interessante pubblicazione dell’Università di Genova consente di riformulare una prima, fondamentale, riflessione sulle modalità con le quali formiamo, e si formano, i giovani medici specializzandi e sulla conseguente acquisizione delle competenze necessarie a svolgere al meglio le proprie attività. In un momento storico in cui la necessità di figure sanitarie è indispensabile su un piano francamente quantitativo (la pandemia, causata dal SARS-Cov2, ha costretto il sistema a un massiccio ingresso di professionisti della salute in molti gangli dell’organizzazione sanitaria e dei servizi pubblici), il tema della qualità professionale che i futuri protagonisti del panorama delle cure dovranno necessariamente offrire si pone con forza. L’idea di un curriculum formativo basato sulle competenze “comunque” acquisite appare vincente: il prodotto giustifica il percorso e non viceversa...leggi tutto

Collana"Eccellenza della formazione medica post-laurea"

I libri della Collana"