Ricettario urbano

Ricettario urbano 

 
Ricettario urbano 

di Raffaella Fagnoni, Andrea Vian, Jacopo Avenoso, Francesca Bruzzo, Cristina Gorzanelli, Chiara Olivastri, Silvia Pericu, Clarissa Sabeto 
ottobre 2013 
Fuori collana 
serie: RICERCA 
area tematica: Tecnologica 
ISBN: 978-88-97752-28-8 (versione a stampa)  
128 pagine 
12,00 (versione a stampa) 

Per acquistare la versione a stampa 

 

IL LIBRO 

Il volume prende avvio dall'esperienza del gruppo di lavoro Spazi Urbani Ricreati con una convenzione fra il Comune di Genova e il DSA,Dipartimento di Scienze per l'Architettura dell'Università di Genova,per la riqualificazione di un'area in stato di abbandono nel quartiere Dinegro. Il tema trattato riguarda la dimensione dell'essere soggetti attivi nello spazio pubblico urbano,proponendo un modo di operare in situazioni e spazi delle nostre città,in particolare su quelli in disuso,abbandonati o sottoutilizzati,anche attraverso il coinvolgimento degli abitanti e in generale dei vari stakeholder. Una sorta di immaginazione condivisa in grado di tradursi in azioni collettive,ovvero dalle narr-azioni alle cre-azioni. La struttura narrativa scelta per presentare la metodologia di intervento,che ha preso forma ed è maturata in un processo non predeterminato,sfrutta il parallelo con la dimensione conviviale del cibo:della cucina come spazio intimo,e della tavola come spazio di relazione,riproponendo così il passaggio dalla dimensione dinamica,in cui un sistema stratificato di livelli materiali e immateriali parla della possibilità e della capacità di combinare gli elementi,come ingredienti e fasi della preparazione di una possibile ricetta.

GLI AUTORI 

Tutti gli autori fanno parte del gruppo di ricerca che lavora sul progetto "Spazi Urbani Ricreati", nato con una convenzione fra il comune di Genova e il DSA | Dipartimento di Scienze per l'Architettura dell'Università di Genova, (resp. scientifico Raffaella Fagnoni) per la riqualificazione di un'area in stato di abbandono nel quartiere Dinegro a Genova. Il volume è il risultato di un processo di lavoro collettivo.

Ultimo aggiornamento 2 Febbraio 2024