Tra diritto e teologia

Tra diritto e teologia:
il problema del potere nella riflessione di Alberico Gentili


di Davide Suin
marzo 2021
collana: Biblioteca di Cultura Moderna e Contemporanea 
serie: RICERCA
area tematica: Umanistica, Scienze Sociali
ISBN: 978-88-3618-067-7 (versione a stampa)
ISBN: 978-88-3618-068-4 (versione e-book)
375 pagine
25,00 (versione a stampa)
open access (versione e-book)

Per acquistare la versione a stampa
Per accedere all'e-book (pdf)

IL LIBRO

L’autore si focalizza sul contributo teorico-politico di Alberico Gentili (1552-1608) con particolare focus sul problema del potere: concetto chiave nell’elaborazione gentiliana che, tuttavia, è stato soltanto superficialmente indagato dalla storiografia. Gli interpreti hanno ampiamente evidenziato la centralità di Gentili nella configurazione del moderno diritto bellico e internazionale trascurando di inquadrarne il contributo nel più vasto ambito del dottrinarismo politico tardo-cinquecentesco di impronta bodiniana. Gentili fornisce un apporto importantissimo nell’elaborazione del concetto di sovranità che formula, anche se non in maniera sistematica, avvalendosi di categorie tratte dalla cultura giuridica e teologica.

The author dwells on Alberico Gentili (1552-1608)’s political contribution with a particular focus on the problem of power: this is a crucial issue in Gentili’s reflection but it has only superficially been investigated by historiography. Scholars have widely underlined the important role Gentili played in the elaboration of the modern Law of War and International Law but they have disregarded the political relevance of his theory which may be properly understood only if framed in the field of Late-Sixteenth century thought inspired by Bodin. Gentili supplies an essential contribution as a bearer of the modern idea of sovereignty, a topic on which he reflects by resorting to concepts drawn from legal and theological culture.

L'AUTORE

Alessandro Dividus è dottore di ricerca in Pensiero politico e comunicazione politica e attualmente frequenta un post-doc internazionale, di durata triennale, presso la Scuola Superiore di Studi Storici dell’Università della Repubblica di San Marino. Membro del comitato editoriale della rivista «Il pensiero politico», ha pubblicato diversi saggi sul pensiero politico cinque-seicentesco con particolare focus sulle figure di Francesco Sansovino e Alberico Gentili oltre che sul concetto di sovranità.