profili trattamento

Profili costituzionali del trattamento sanitario obbligatorio per malattia mentale

di Alessandro Attilio Negroni
maggio 2016
collana: Fuori collana 
serie: RICERCA
area tematica: Scienze Sociali 
ISBN: 978-88-97752-68-4 (versione a stampa)
246 pagine
16,50 (versione a stampa)

Per acquistare la versione a stampa

IL LIBRO

La finalità della presente ricerca è duplice: discutere i principi costituzionali in materia di trattamenti sanitari obbligatori e mettere in evidenza gli elementi di contrasto tra la normativa che regola il trattamento sanitario obbligatorio (l’acro-nimo di uso corrente è “tso”) per malattia mentale e la Costituzione. Nel primo capitolo si mettono in luce e si discutono i principi costituzionali in materia di trattamenti sanitari obbligatori, principi che si fondano sugli articoli 13 e 32 della Costituzione; l’obbiettivo è in particolare quello di individuare i li-miti e le condizioni che la Costituzione pone al potere legislativo di imporre trat-tamenti sanitari obbligatori. Nel secondo capitolo si forniscono alcuni elementi di storia e una ricognizione della vigente normativa in materia di tso per malattia mentale, peraltro di recente modificata, sia pur in modo marginale, dal decreto legislativo n. 150 del 2011 (decreto che, si noti incidentalmente, è andato in realtà a modificare un articolo di legge che, a rigore, non poteva considerarsi vigente). Nel terzo capitolo si conduce un confronto tra i principi costituzionali in materia di trattamenti sanitari obbligatori e la normativa legislativa che disciplina il tso per malattia mentale evidenziando i profili di incostituzionalità di quest’ultima, anche con riferimento a principi costituzionali ulteriori rispetto a quelli in parola. Nel quarto capitolo si svolgono alcune considerazioni sul concetto di “malattia mentale” tese a mettere in evidenza l’indeterminatezza e la problematicità che lo caratterizzano.

L'AUTORE

Alessandro Attilio Negroni, dottore di ricerca e abilitato all’insegnamento, è mem-bro dell’Istituto Tarello per la Filosofia del diritto dell’Università di Genova, Di-partimento di Giurisprudenza. Fa parte del Comitato di redazione della rivista Biodiritto. Già docente dell’Istituto Leone XIII della Compagnia di Gesù di Milano e collaboratore dell’Università Cattolica di Milano in qualità di docente referente nell’organizzazione di cicli seminariali. Ha pubblicato diversi articoli, tra cui Sul-l’inesistenza di un dovere alla salute nella Costituzione italiana (Bioetica, 2014) e Nota introduttiva sul concetto di “contenzione” in psichiatria (Psichiatria e Psicotera-pia, 2014), e le monografie Il modello e le origini della giustizia costituzionale degli Stati Uniti (2013) e La Corte costituzionale all’Assemblea costituente (2015).