volume copertina La carta è più interessante del territorio?

La carta è più interessante del territorio?
Antinomie geografiche

di Mauro Spotorno
novembre 2012
collana: Fuori collana 
serie: RICERCA
area tematica: Scienze Sociali 
ISBN: 978-88-97752-18-9 (versione a stampa)
242 pagine
16,00 (versione a stampa)

Per acquistare la versione a stampa

IL LIBRO

Il testo affronta il problema della presenza, nel pensiero geografico, di differenti matrici e stili di ricerca e mostra come da essi discendono alcune fondamentali antinomie che, sin dagli albori della disciplina, delineano due possibili percorsi intellettuali. Si tratta delle contrapposizioni tra la nozione di spazio e di territorio, tra la spiegazione e la comprensione dei fenomeni geografici, tra la geografia intesa come branchia della filosofia della storia o come disciplina scientifica, tra il ricorso ad una grammatica razionalistica o ad una umanistica ed infine tra l’approccio nomotetico e quello idiografico. Partendo dalla discussione di queste posizioni antinomiche, si individua la possibilità di ricomposizione di un sapere geografico che valorizzi i differenti modi di accostarsi alla descrizione del Mondo.

L'AUTORE

Mauro Spotorno, professore associato di Geografia presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Genova, è docente di Politica dell’Ambiente, di Economia del territorio e di Marketing del territorio. Ha svolto attività di ricerca e di docenza in Italia e all’estero. È autore di un’ottantina di pubblicazioni scientifiche, alcune delle quali a carattere internazionale.

Recensione del Bollettino della Società geografica italiana